Come fare la marmellata di melograno in casa

 

Come fare la marmellata di melograno in casa

 

Consiglio inviato da: Silvia S.
Pubblicato il: 10.10.2013

Vota la ricetta:
4.0 basato su voti: 59
Con l'arrivo della stagione invernale è bene tenere in dispensa una bella scorta di marmellate e confetture.
Ecco di seguito la ricetta per fare in casa un'ottima marmellata di melograno,
una vera rarità ad un prezzo accessibile per tutte le tasche.

Ingredienti

- 7/8 melograni
- q.b. zucchero
- 2 mele da usare come addensante
- 5/6 barattoli di vetro

Difficoltà di preparazione: bassa
Tempo di preparazione: 45 minuti

 

 

Preparazione:

Preferite per la vostra confettura dei melograni maturi perché più teneri e saporiti; per aprirli basta fare un'incisione con un coltello sulla scorza lungo tutto il frutto.
Prendete un recipiente capiente e sgranate i melograni, facendo attenzione ad eliminare tutte le parti gialle e le bucce intorno ai chicchi, che potrebbero rendere amara la vostra marmellata.
Passate i chicchi con un passaverdure,o uno schiacciapatate o in alternativa frullateli, cercando di eil più possibile.
Filtrate il liquido con un colino da farina in modo da avere solo il succo.
Alla fine di ciò, pesate il succo che dovrebbe essere circa di 1kg e versatelo in una pentola di acciaio antiaderente dal fondo spesso e dal bordo alto ed unite una quantità di zucchero pari al peso del vostro succo.
Se desiderata un prodotto meno dolce riducete la quantità anche della metà.
Per evitare di utilizzare addensanti chimici usate la pectina naturale gentilmente offerta dalle mele, che dovrete tagliare a tocchetti piccoli ed introdurli nella casseruola.
Portate a bollitura il tutto per 30 minuti lasciando cuocere a fuoco vivace. Siate attente e mescolate spesso con un mastolo di legno per evitare che la marmellata si attacchi sul fondo.
Quando sentite che la marmellata fa rumore, perché è in stato di bollitura, questo significa che è pronta.
Per essere sicuri che sia della consistenza giusta, prendete un cucchiaio e versatelo su un piatto e se si rapprenderà velocemente, allora potete spegnere il fuoco.
Prendete i barattoli di vetro che si possono facilmente reperire in un negozio di casalinghi o potete sfruttare i vasetti dei legumi per risparmiare.
Per sterilizzarli immergeteli in un pentolone di acqua e lasciarli sul fuoco per 20 minuti.
Riempire i vasetti della marmellata ancora calda lasciando 1 cm libero dal bordo del vaso, e mettete il coperchio ermetico.
A questo punto capovolgeteli per 5 minuti in modo che la marmellata ancora bollente impregni l'interno del coperchio e si generi un ambiente di sottovuoto che permetterà di mantenerli a lungo.
Lasciate raffreddare e metteteci un'etichetta il nome della marmellata ed il giorno in cui l'avete confezionata.
Riponete i barattoli in un luogo fresco, asciutto e lontano dal sole. Una volta aperta, va conservata in frigorifero e consumata entro 6-7 settimane.

Consiglio inviato da: Silvia S.

 

 

Stampa la ricetta Stampa il Consiglio

Condividi su Facebook

blog comments powered by Disqus

Approfondisci la ricetta:

• Come fare 3 dolci con il melograno

• Come fare 3 secondi con il melograno

• Come fare il liquore di melograno

• Come fare la marmellata di melograno con il Bimby

 

 

Ricette Bimby

Ricette Bimby

 

Altri Consigli di Cucina

Come fare la marmellata di melograno in casa Organizzare un grigliata di carne: idee e consigli
Cosa c'è di meglio che preparare una grigliata di carne durante una bella gita fuori porta o una piacevole scampagnata in compagnia? Sicuramente la ...

Come fare la marmellata di melograno in casa Pranzo di Pasqua: ricette facili e originali
Il giorno di Pasqua è uno di quei giorni in cui tutti vorrebbero sbizzarrirsi a cucinare, volendo provare mille ricette diverse, poi però il tempo non...

Come fare la marmellata di melograno in casa Torta pasqualina con il Bimby
La torta pasqualina è una ricetta perfetta per il pranzo di Pasqua o per il pic-nic di Pasquetta. Ecco come prepararla in modo facile e veloce in cas...

Leggili tutti...

Iscrivti alla NewsletterIscriviti alla
newsletter